Archivi categoria: 01 Stagione 2010-2011

Serata “Bondage”

“Bondage al Kesbilè”
con la performance
di Kika

“cosa si prova ad essere legate?”
“proviamo, poi lo dici tu a me..”

Stiamo parlando di bondage, una pratica troppo spesso associata solo al mondo del sadomaso, contornata di un aurea di misticismo e trasgressione; ma il bondage non è questo, è molto di più. È un incontro di colori e forme. Approfittando della tranquilla atmosfera che si respira sempre al kesbilè, Claudia (in arte Kika) ci mostrerà ciò che significa per lei questa antichissima disciplina; verrà sdoganata, per una volta, dai preconcetti mostrando solo quello che una giovane ragazza prova mettendosi a disposizione di tutte le donne. Ma non finisce qui! Tutte potranno poi avventurarsi con lei in questo viaggio romantico dal sapore leggermente nostalgico.
la serata finirà con una delle sue coreografiche performance.

Evento SOLE DONNE

Pourquoi pas moi?

Programma:
Ore 19.00 KesbiAperitivo
A seguire
Proiezione del film “Pourquoi pas moi?” (sottotitolato)

TRAMA: Essere lesbiche è così di moda di questi tempi che anche le ragazze eterosessuali non vogliono essere escluse dalla festa. Stéphane Giusti, prestata al cinema dalla TV, cavalca l’onda della visibilità lesbica, con riferimenti all’opera di Almodovar che sono molto più di una semplice citazione, rendendo lo svolgersi della vicenda spesso surreale ed esilarante. L’avventura del coming out di Ariane, Eva e Nico. si svolge nella tenuta di campagna della madre di Camille, tanto sostenitrice della causa lesbica da accogliere gli ospiti con la bandiera arcobaleno. E infatti nel corso del week-end non saranno solo le giovani generazioni a scioccare i presenti . . Troppo bello per essere vero, anzi, decisamente inverosimile? Pourquoi pas moi? è un film che insegna alle mamme e ai papà che non è mai troppo tardi per cambiare prospettiva sulle cose e, per alcuni di loro, per inventarsi una nuova vita. Con la pop star anni ’60 d’oltralpe Johnny Halliday nella parte di un torero in pensione.

Ingresso a sottoscrizione SOLE DONNE

“I can’t think straight”

TRAMA: Appartenenti alle classi più alte della società mediorientale, Reema e Omar si preparano al matrimonio della figlia Tala. Ma ritornata a Londra per motivi di lavoro, Tala incontra Leyla, una giovane donna di origine indiana che esce con Ali, il miglior amico di Tala. Tala vede qualcosa di unico nella semplice, impacciata, sensibile Leyla che segretamente si sta impegnando per diventare una scrittrice. Comincia così un cammino di sfida per la solare e schietta Tala che la porterà a scoprire inattesi sentimenti verso Leyla. Quando le due donne si ritrovano prese una dell’altra, il senso del dovere e la cultura tradizionalista di Tala la spingono ad allontanarsi da Leyla e prendere il primo volo per la Giordania, dove i preparativi per il suo sontuoso matrimonio procedono speditamente. Quando i vari parenti cominciano ad arrivare e il giorno delle nozze si avvicina, la pressione interiore sale e Tala sente il bisogno di liberarsi da quest’angoscia. A Londra Leyla ha il cuore a pezzi ma sta cercando di superare la sua esitazione, di liberarsi dalle costrizioni materne e di abbandonare il suo fidanzato Ali, iniziando così ad essere onesta e sincera coi suoi genitori per quanto riguarda la sua sessualità. Sarà con l’aiuto di Ali e dell’esuberante sorella Zara che Leyla e Tala ritorneranno insieme, dopo che quest’ultima sarà riuscita ad abbandonare i vecchi pregiudizi sull’amore. (Shamim Sarif)

evento a sottoscrizione SOLO DONNE