Archivi categoria: 09 Stagione 2018-2019

fine IX Stagione Concertone

Signore e Signore

eccoci arrivate all’ultimo evento della nona stagione del kesbilè!
Ma non rattristatevi, perché sarà una serata che non dimenticherete facilmente!!
Abbiamo in serbo per voi un evento che Woodstock, a confronto, sarà ricordato come un pic-nic (ci piace essere dissacranti, ogni tanto :D )
Un evento che non sarà un concerto…bensì, un CONCERTONE!!!
Alcune delle fantastiche artiste che hanno suonato da noi negli anni e che ci hanno sempre incantato con le loro note, si alterneranno sul nostro palco in una incredibile staffetta musicale per dare voce ai loro cuori e ai nostri sogni.
Sarà una notte bellissima che avrà uno scopo molto importante.
D’accordo con le nostre meravigliose e generose artiste, che si esibiranno a titolo gratuito, sarà un mega-concerto a sostegno della Casa Internazionale delle Donne.
È un’azione doverosa da parte nostra che, da anni, ci sentiamo parte di un luogo che va curato e mantenuto vivo e che dobbiamo difendere dai continui attacchi alla libertà delle donne.
Per cui, non mancate! Questa volta la vostra presenza sarà doppiamente importante e avrà un grandissimo valore: quello del vostro divertimento, e quello del sostegno concreto tra donne!
Detto questo, eccovi i nomi delle nostre splendide artiste che calcheranno il palco del Giardino della Casa (in ordine alfabetico):

Alice Clarini feat Annalisa Baldi
Baldi – Borozan duo
Chiara Casarico
Francesca Legge
Her
Livia Ferri
Nancy Natali

Inizio CONCERTONE ore 21:30

Il nostro Kesby-Bar sarà attivo nel Giardino mentre, se volete cenare o stuzzicare qualcosa, potrete contare sul ristorante della Casa:

Ristrò Luna e L’altra

Si potrà accedere al GIARDINO dalle 19:30
INGRESSO SOLO DONNE 
Sottoscrizione €10,00

Ci raccomandiamo di non fare tardi…Non vorrete perdervi l’inizio, vero? ;) A prestissimo!!

Le vostre Kesby-Girls

SPEAKEASY NIGHT

10 Maggio 2019
serata
“Kesbilè night Speakeasy”

A partire dalle ore 21.30

Live concert
GOLDEN TEAR
and
THE MOONSHINERS

support band
Paq & Coral

⭐ Kesbilè Speakeasy Night⭐

A grande richiesta, finalmente, tornano a calcare il nostro palco le incredibili Golden Tear & the Moonshiners! In apertura serata, e per la prima volta, si esibirá il duo Paq e Coral. Preparatevi perché sarà una notte speciale: una notte che vi riporterà indietro nel tempo all’epoca d’oro degli anni ’30 e vi farà immergere negli ambienti intriganti dei bar clandestini. Una notte antiproibizionista, una notte di eccessi ma senza sensi di colpa!
Venite al Kesbilè Speakeasy e lasciatevi andare alla leggerezza e all’allegria!
Per entrare meglio nel mood, venite in abito d’epoca. Va bene anche solo un semplice accessorio… (una sigaretta col bocchino lungo, gli straccali, un cravattino, una frangia, una fascia con piuma..) Usate la fantasia!
Per entrare, come vuole la tradizione, dovrete scoprire qual è la password
Bussate 3 volte e rispondete correttamente alla domanda:
*”In quale città e in che anno aprì il “Mona’s 440 Club”?” *
Vi si aprirà la porta del Kesbilè Speakeasy e farete un immediato salto nel passato!
Stay with us and ENJOY!!

Ingresso a sottoscrizione solo donne

 

Francesca Legge + film

5 aprile 2019
“Doppio appuntamento”

Programma:

Ore 20,30 proiezione del film

“I can’t think straight”
di Shamim Sarif
con
Lisa Ray e Sheetal Sheth
UK 2009 – durata 80 min

A seguire

Concerto di
FRANCESCA LEGGE

FRANCESCA LEGGE

Una voce cristallina e allo stesso tempo potente quella di Francesca Legge.
Cantante e chitarrista salentina di adozione romana, che propone un repertorio eterogeneo, spaziando dal rock , ai classici del pop/ rock internazionale , ad atmosfere più intime e ai ritmi dance attuali. Il tutto in chiave acustica, solo la sua voce e l’inseparabile chitarra.

Sono nata in provincia di Lecce nel dicembre del 1981. A dieci anni mi fu regalata la mia prima chitarra e da li mi sono avvicinata al mondo della musica, prima come autodidatta e poi ricevendo lezioni private. La passione per il canto è arrivata in contemporanea. Dopo qualche esperienza in piccole band da “garage” mi sono trasferita a Roma per frequentare i corsi di canto e chitarra presso la scuola percento musica per poi diplomarmi in canto.
Questa scuola mi ha permesso di ricevere preziosi insegnamenti da artisti come: Marco D’angelo(autore di 4 album di Alex Baroni, corista Giorgia, Renato Zero, Eros Ramazzotti, Teresa De Sio , Orchestra Rai, San Remo, Fantastico e altro) Gianluca Perdicaro ,Pietro Bisignani (reset vocale) Maria Pia De vito, Paola Fortini (repertorio jazz) e di partecipare a seminari di Joy Garrison (Barney Kessel, Cameron Brown, Billy Heart, Ronnie Matthews, Hank Jones, Kevin Hubanks, Alberta Hunter) e gruppi vocali con Ciro Caravano (Neri Per Caso) Andrea Avena e Stefano Fresi (teoria) Carolina Brandes (armonia) Massimiliano Rosati, Fabio Zeppetella, Maurizio Lazzaro, Umberto Fiorentino, Stefano Micarelli, (chitarra) Massimo Carrano (sensibilizzazione ritmica) Alessandro Patti, Michele Audissou, Massimo Fedeli, Luca Pirozzi, Mario Guarini (laboratori di musica d’insieme)
Ho collaborato con una piccola compagnia teatrale esibendomi in teatri romani e rassegne locali.
Ho fatto parte di diversi gruppi musicali:
Chitarrista e corista nei Turno notturno (funk-rock pezzi inediti) – cantante solista (Voodookiss funky-soul) – chitarrista e cantante in un duo (Lab Live con Antonio Merola) nato inizialmente come tributo ad Elisa ma successivamente il repertorio è stato riadattato proponendo vari brani dagli anni 60 ad oggi – cantante e chitarrista in un progetto tutto al femminile, Red Floyd, il cui repertorio spazia dal rock al soul tutto arrangiato in acustico e ricco di armonizzazioni vocali dei 5 elementi. Mi presento anche come solista presso i locali di Roma e non solo, esibendomi in un repertorio acustico (dal pop, al rock, alla dance ri-arrangiata) tutto chitarra e voce.
Ho insegnato canto in un corso per bambini presso la scuola di musica Music City a Santa Maria delle Mole.

Attualmente insegno canto presso:
• Scuola di musica Béla Bartòk
• Totemtanz scuola di musica
• City school

Ingresso a sottoscrizione solo donne

Film e Karaoka

KESBILE’

presenta

SERATA DOPPIA

 

Programma 

Ore 20.00: proiezione

“LO SCHERMO VELATO”
(The Celluloid Closet)
Documentario. Anno 1995. Min 102
diretto da
Rob Epstein e Jeffrey Friedman

Sinossi:
Ispirato all’omonimo libro di Vito Russo, il documentario ripercorre la storia della rappresentazione dei personaggi gay e lesbici nel cinema statunitense (dagli esordi agli anni ottanta). È stato utilizzo molto materiale di repertorio e realizzate numerose interviste di attori, attrici, registi e sceneggiatori, tra i quali Tony Curtis, Gore Vidal, Susan Sarandon, Whoopi Goldberg, Shirley MacLaine, Tom Hanks e altri. Nella versione originale la voce narrante è quella dell’attrice Lily Tomlin.
Presentato in anteprima al Toronto International Film Festival nel 1995 e nel 1996, prima al Sundance Film Festival, poi al Festival di Berlino.

A seguire (ore 22.00 circa)

KARAOKA

ovvero

“Starnazza che ti passa”

microfoni aperti
a tutte le donne
che vogliono cimentarsi
DAL VIVO

venerdì 15 Marzo 2019

Casa Internazionale Delle Donne

Via San Francesco di Sales 1/b
Roma

ingresso solo donne
sottoscrizione € 5.00

…ma Valentina?

Venerdì 15 febbraio 2019

KESBILE’
doppio appuntamento

Programma:

ore 20.00: proiezione del film
“When Night Is Falling”
(quando cala la notte)
diretto da Patricia Rozema
Drammatico 1995 Canada 1h 34m

a seguire

“Ma ieri n’e’ venuta Valentina?”
slow – speed – date
per festeggiare tutte le
“CUORE SOLITARIE”

Casa Internazionale delle donne
Via San Francesco di Sales 1B – Roma

Ingresso solo donne
Sottoscrizione €5,00

Film e Clarini/Baldi in Concerto


Film più Concerto

Programma:
ore 20 proiezione FILM

«Women»
di Jane Anderson

Trama: nella cornice di una stessa casa vengono narrate tre storie diverse che si avvicendano con il passare degli anni (1961, 1972, 2000). Diviso in episodi descrive alcune delle difficoltà che due donne innamorate possono incontrare nel loro percorso di coppia.
Episodio 1961: Alla morte della propria compagna e convivente, la signora Edith Tree (Vanessa Redgrave) si trova a confrontarsi con i parenti di lei, legittimi eredi …
Episodio 1972: Linda (Michelle Williams), giovane femminista, incontra Amy (Chloë Sevigny) in un locale frequentato da butch, le due s’innamorano ma le compagne politiche di Linda hanno delle difficoltà …
Episodio 2000: Kal (Ellen DeGeneres) e Fran (Sharon Stone) sono determinatissime a diventare genitrici …

GENERE: Drammatico ANNO: 2000 REGIA: Jane Anderson ATTORI: Vanessa Redgrave, Marian Seldes, Jenny O’Hara, Marley McClean, Paul Giamatti, Donald Elson, Susan Mosher, Elizabeth Perkins
USA, 96 min

a seguire

CONCERTO
di
ALICE CLARINI con ANNALISA BALDI

ALICE CLARINI
Alice Clarini nasce a Roma nel 1979 e cresce ascoltando musica.
La sua produzione artistica viene influenzata soprattutto dal folk americano degli anni 80 e dai cantautori italiani ( in particolare Francesco De Gregori). Il suo progetto cantautorale nasce nel 2003 ma è nel 2012, grazie al fortunato incontro con Emiliano Ballarini (in arte “Bah!”), chitarrista e arrangiatore dei suoi brani, che il suo lavoro acquista slancio e spessore ottenendo vari riconoscimenti tra i quali, nel 2013, il “Premio Della Critica- Musicultura”. Nel 2014 esce il suo primo lavoro, un EP dal titolo “Meno di zero” che si propone di presentare quella che è la vena più cantautorale ed intimista della sua variegata anima musicale. Dopo l’uscita dell’EP, continuando a mantenere viva l’attività live, comincia subito a lavorare all’arrangiamento di altri brani insieme al Bah! con la collaborazione di Edoardo Petretti, pianista ed arrangiatore. Nel 2016 esce il suo secondo lavoro, “Fuori”, LP dall’anima pop, che tocca le corde del rock, del blues e del cantautorato più intimista. Ad anticipare l’album e ad accompagnarne l’uscita, i video dei due singoli contenuti nel disco “Raccontami dello yoga” (ottobre 2015) e “Lontano da te” (aprile 2016) per la regia di Doni Corrado, entrambi pubblicati su Repubblica.it Dal 2016 ad oggi, ha continuato a dedicarsi all’attività live per promuovere il suo lavoro. Attualmente è in cerca di una produzione per il suo terzo disco.

Riconoscimenti
2012: Vincitrice “Frammenti Musica Live”. – Semifinalista “San Lorenzo Summer Festival”. 2013: Scelta per le selezioni di “Martelive 2014” – Vincitrice “Premio della Critica- Musicultura” – Vincitrice “Premio Sabina Music Summer” – Finalista “Premio De Andrè” 2014: Semifinalista “Premio De Andrè” – Finalista “Premio Botteghe D’autore” – Finalista “Premio Bianca D’Aponte” – Il brano “Meno di zero” viene inserito nella compilation emergenti del primo maggio. 2016: Finalista “L’Artista che non c’era”

ANNALISA BALDI
Annalisa Baldi nasce a Roma nel1977. E’ impegnata come chitarrista in numerosi progetti musicali e teatrali, tra i quali “Le Romane” (musica popolare romana) con Raffaella Misiti, Desirée Infascelli, Arianna Gaudio e la collaborazione di Gabriella Aiello in più occasioni, in particolare nello spettacolo di “Villa Celimontana Jazz”. Da “Le Romane” nasce lo spettacolo teatrale “Nine Amate”, in scena in numerosi teatri romani tra cui il Teatro Quarticciolo, il Teatro di Tor Bella Monaca, il Teatro Elsa Morante e il Teatro Ambra Jovinelli, nonché in occasione della chiusura dei festeggiamenti dei 140 anni di Roma Capitale in Via XX Settembre. Chitarrista del cantautore Gabriele Lopez con il quale prende parte ad una lunga attività live in tutto il territorio nazionale . Chitarrista ed arrangiatrice nel trio femminile “Calipso Chaos”. Chitarrista del gruppo “La distanza della Luna”. Chitarrista nel duo Baldi-Borozan, con un’intensa attività live. Chitarrista nel 2007 di Peppe Voltarelli ( ex leader de “Il Parto delle Nuvole Pesanti” ) nel “Distratto ma però tour” con il quale si esibirà in tutta Italia e al premio “De Andrè”. Collabora come chitarrista nella “Banda Jorona” (Bianca Giovannini, Ludovica Valori, Desirée Infascelli e Daniele Ercoli). Collabora con vari gruppi musicali, come chitarrista-turnista.

Ingresso a sottoscrizione solo donne

Il teatro di Donatella Mei

Donatella Mei
In scena con lo spettacolo
MEI DAY
Mei Day
Rispondete

MEI DAY MEI DAY RISPONDETE – Non sono James Bond ma qualche allarme l’ho lanciato anch’io

Come proseguimento di “Non sono Sharon Stone ma qualche uomo l’ho avuto anch’io”, questa volta lo spettacolo è una carrellata fatta di personaggi famosi del passato e di persone vere del presente, le donne, ovvero le mille e più facce di sé stessa. Una Monna Lisa impaziente e folle, una Desdemona femminista, e tutte le tipiche note satiriche e autobiografiche care all’autrice/attrice, ironia e autoironia graffiante. Un allarme più che gridato suggerito a suon di battute, di e con Donatella Mei.

DONATELLA MEI
Attrice, autrice e organizzatrice culturale, vive e lavora a Roma.
Dal 2000 si occupa di cabaret e poesia performativa.
Inizia la sua carriera di attrice partecipando allo spettacolo L’apocalisse di Leo De Berardinis. Nel 2000 fonda il gruppo di poesia giocosa I Poeti Transgeniali e nel 2002 Le Passere Solitarie, recitando nei maggiori teatri italiani in “Il Bello Addormentato” di Maurizio Costanzo e Gianni Fantoni. Partecipa a trasmissioni radiofoniche e televisive (Maurizio Costanzo Show, Ottovolante, Le Invasioni Barbariche, RaiSat, Futura Tv, Radiorock, Radio Centro Suono, Ecoradio).
È presente in numerose antologie tra cui Pink Ink, La notte È il mio giorno preferito, 20 anni di Haiku e Poesia a comizio (Casa Editrice Empiria).
Pubblica nel 2008 la raccolta Tesoro no per l’editore Libero di scrivere, da cui trae parte del testo dello spettacolo “Non sono Sharon Stone ma qualche uomo l’ho avuto anch’io”, rappresentato con successo nel 2009 al Teatro dell’Orologio di Roma, con repliche nei teatri del Belpaese.
È stata vincitrice del premio Haiku 2004 e 2007 indetti da Empiria e dell’Istituto di Cultura Giapponese, del Premio Capoliveri Haiku 2007 e del Premio Internazionale Nosside 2014.
Nel 2010 scrive “L’importanza di Donatella” che debutta nel novembre 2011 al Teatro di Documenti di Roma con repliche in vari teatri di Roma e di altre città. Lo spettacolo, che
diventerà “Si chiamava Donatella come me” è stato portato anche nei licei e nei centri sociali del paese.
Nel 2013 riscrive le donne più importanti di Shakespeare in chiave umoristica e, al Teatro dei Satiri di Roma, “Desdemona, Ofelia, Giulietta e le altre (ovvero se Shakespeare fosse stato femminista)” riceve un notevole successo di pubblico e critica.
Nel 2015 è la volta della trilogia “Dora Maar”, “Tina Modotti”, e “Camille Claudel”, studi su tre artiste del passato, un passato che non aveva voluto riconoscerle. Studi andati in scena a Lucha Y Siesta, casa internazionale per donne in difficoltà.
I suoi ultimi lavori teatrali “Una losca e frigida solitudine” e “Mei day mei day rispondete – Non sono James Bond ma qualche allarme l’ho lanciato anch’io” continuano ad essere rappresentati a Roma e in altre città.

Ingresso a sottoscrizione solo donne